A cosa serve la ginnastica posturale

A cosa serve la ginnastica posturale

Posted On Ottobre 2, 2022

A cosa serve la ginnastica posturale

Conosci la ginnastica posturale ? Sai a cosa serve la ginnastica posturale ? Lascia un pò che ti descriva questa ginnastica posturale utile a tutte le età.

La ginnastica posturale punta a migliorare la consapevolezza di come una persona sta nel proprio corpo, si muove nell’ambiente e cerca di renderlo più confortevole possibile.

Questa ginnastica è utile sia per prevenire che per la gestire alcune problematiche che riguardano in particolare la colonna vertebrale, e migliorare problemi come cervicalgia, scoliosi e lombalgia che possono essere aggravate da posture viziate.

Infatti, la postura è il modo con cui ciascuno di noi affronta l’esigenza di stare nello spazio. Condiziona il modo in cui stiamo in piedi, seduti al computer o sulla poltrona. La postura influenza moltissimi aspetti della nostra vita quindi è importante allenarla e migliorarla grazie alla ginnastica posturale.

Ginnastica posturale: che cos’è?

La ginnastica posturale è un insieme di esercizi che hanno lo scopo di migliorare la postura.

Questi esercizi hanno uno scopo terapeutico e preventivo grazie al miglioramento della postura, ma anche della mobilità. Quindi, sono efficaci per la gestione di dolori articolari e muscolari.

L’obiettivo finale è quello di migliorare la propria postura nella quotidianità ed eseguire i movimenti in maniera più corretta e consapevole, favorendo il confort del nostro corpo.

La postura è l’insieme degli adattamenti muscolari da mettere in atto per approcciare lo spazio fisico e reagire alla forza di gravità in relazione alle proprie esperienze personali ma anche allo stato fisico, psichico ed emotivo.

Quindi, deve garantire all’uomo l’equilibrio sia in condizioni di attività dinamiche che statiche.

L’uomo è il primo animale a muoversi nello spazio che lo circonda in bipedia. Questo traguardo è stato raggiunto grazie a una serie di tappe evolutive che hanno portato all’adattamento del sistema muscolare tonico e allo sviluppo di connessioni neurologiche in grado di gestire questa condizione.

A partire da circa un anno di vita il bambino comincia ad apprendere la deambulazione. Fa esperienza del mondo che lo circonda e impara una serie di meccanismi che lo aiutano a sviluppare le connessioni neurologiche responsabili dell’equilibrio.

Ginnastica posturale a tutte le età

E’ un utile strumento, è indicata a tutte le età ma con obiettivi diversi.

Per gli adulti in età lavorativa, è utile nella gestione delle posture legate alle specifiche mansioni. Possono essere corrette in modo da prevenire o eliminare fastidi e problemi che possono essersi instaurati a causa di carichi errati o movimenti ripetitivi.

Mentre nell’anziano può essere utile per il mantenimento di forza ed elasticità delle strutture corporee per prevenire ma anche gestire al meglio il fisiologico invecchiamento e le sue conseguenze sul sistema tonico posturale.

Invece, nel bambino e nell’adolescente, la ginnastica posturale ha principalmente l’obiettivo di costruire un adulto con maggiore consapevolezza del corpo e della propria postura.

Infatti, in questa fascia di età vediamo comparire principalmente i paramorfismi, ovvero i vizi posturali. Ad esempio, l’atteggiamento scoliotico, quello ipercifotico o iperlordotico della colonna.

Tutte queste posture opportunamente intercettate possono essere corrette proprio grazie alla ginastica arrivando a prevenire l’instaurarsi di una situazione definitiva che in qualche caso può portare a un vero e proprio dismorfismo, in cui ci sono modificazioni della struttura della colonna.

A cosa serve e come funziona la ginnastica posturale

La seduta di ginnastica posturale dura mediamente circa un’ora e mezza durante la quale si rivolge l’attenzione in maniera integrata a partire dalla muscolatura respiratoria fino a quella antigravitaria.

I muscoli addominali e paravertebrali garantiscono la possibilità di stare in stazione eretta. Anche i muscoli del bacino sono coinvolti nella stazione eretta e in particolare nella deambulazione.

Il risultato terapeutico della ginnastica posturale si ottiene attraverso lavori di rinforzo muscolare specifico.

Infatti, alcuni muscoli valutati come deboli possono essere responsabili di una postura scorretta. Allo stesso modo deve essere valutata l’elasticità e la mobilità di alcune regioni che sono in condizioni di accorciamento e restrizione di libertà. Possono concorrere all’insorgenza di dolori o atteggiamenti posturali viziati e esistono esercizi di allungamento passivo e attivo specifici.

Infine, bisogna considerare un lavoro che miri al ripristino della mobilità che deve essere non solo libera ma anche corretta nella sua esecuzione, in modo che questa sia la migliore possibile, economica e confortevole per la persona per riportare una postura corretta nella sua quotidianità e prevenire l’insorgenza di dolori e mantenere un buono stato posturale.

I Benefici di un allenamento posturale

La ginnastica posturale produce dei benefici se viene eseguita in maniera corretta, in palestra molto spesso si da poca importanza agli elementi fondamentali che la contraddistinguono, in molti ad esempio dedicano un tempo troppo limitato nel corso degli allenamenti alla componente posturale, eseguendo magari solo pochi esercizi di stretching male e senza una finalità precisa.

E’ importante a tal proposito sottolineare come la postura sia regolata per lo più da muscoli tonici posturali che agiscono e reagiscono in maniera molto differente rispetto ai muscoli fasici e dinamici ai quali normalmente si da più importanza nell’allenamento in palestra.

Per ottimizzare la funzione dei muscoli tonici posturali è necessario eseguire degli esercizi qualitativi, nei quali si ricerca il controllo del movimento e della posizione dei segmenti corporei, con una forte consapevolezza dello schema motorio e del reclutamento muscolare nel corso dell’attività.

Gli elementi della ginnastica posturale

Gli esercizi di ginnastica posturale affinano la percezione stessa del corpo e, quindi, aiutano non solo a migliorare la postura globale, ma anche la capacità dell’individuo di muoversi o stare seduto nel corso della giornata. L’obiettivo fondamentale della ginnastica posturale è perciò la qualità e non la ripetizione osannata degli esercizi o dei movimenti.

Gli elementi cardine della ginnastica posturale sono:

  • qualità del movimento e fine consapevolezza di ciò che si sta eseguendo;
  • movimenti lenti e controllati, nei quali si esprimono delle contrazioni di picco e isometriche;
  • avere un buon equilibrio nell’allenamento dei muscoli fasici e quelli tonici;
  • possedere una buona mobilità articolare e flessibilità muscolare, che devono essere in relazione alle capacità soggettive di ognuno;
  • acquisire gli adeguati schemi motori e il controllo dei diversi segmenti corporei nella quotidianità;
  • eseguire le esercitazioni prestando molta attenzione alle fasi respiratorie che a seconda dell’obiettivo possono variare.

Ultimi Post

Come iniziare a praticare yoga

Come iniziare a praticare yoga

Come iniziare a praticare yoga In questo articolo vogliamo darti dei consigli su come iniziare a praticare yoga, infatti, se stai leggendo questo articolo, probabilmente stai pensando di fare un corso di yoga oppure vuoi iniziare a fare yoga da solo per poi valutare...

4 Consigli per fare Yoga

4 Consigli per fare Yoga

4 Consigli per fare Yoga In questo articolo andiamo a descrivere 4 consigli per fare yoga e riteniamo che migliorare la propria pratica significhi evolvere in un percorso fisico, mentale e spirituale da un determinato punto, che potrebbe essere "la mia condizione di...

15 Minuti di esercizi da fare a casa

15 Minuti di esercizi da fare a casa

15 Minuti di esercizi da fare a casa Vuoi allenarti a casa ? Hai poco tempo ? Allora, eccoti 15 minuti di esercizi da fare a casa quasi tutti i giorni per avere un corpo allenato e stare bene fisicamente, mentalmente e lavorare anche di più! Conoscere una buona...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *