cibi che fanno passare il mal di testa

cibi che fanno passare il mal di testa

Posted On Ottobre 14, 2022

cibi che fanno passare il mal di testa

Vuoi conoscere alcuni cibi che fanno passare il mal di testa ? Allora, andiamo a descrivere i cibi che Aiutano invece a proteggere dalla cefalea pane, pasta e riso (soprattutto integrali), frutta e verdura fresche, legumi freschi o secchi che si digeriscono senza problemi (le lenticchie sono tra i più adatti), pesce fresco, non affumicato e non salato, carne fresca (ancora meglio se bianca), succhi, spremute, centrifugati freschi.

Poiché anche la sensibilità agli alimenti è soggettiva, chi soffre di cefalea dovrebbe cercare di prestare attenzione ad ogni possibile correlazione tra insorgenza dei sintomi e pasto precedente, in modo tale da individuare esattamente il cibo, o i cibi, che provocano o aggravano gli attacchi.

Le indicazioni generali sono comunque quelle di una dieta bilanciata in alimenti come la carne e le verdure fresche, evitando troppo sale e associando periodicamente all’alimentazione vitamine e sali minerali, soprattutto in estate e in caso di gravidanza.

I cibi che aiutano a combattere il mal di testa

IL MAL DI TESTA È UN DISTURBO COMUNE E FASTIDIOSO, MA COMBATTERLO SI PUÒ PARTENDO DALL’ALIMENTAZIONE. ECCO QUALI SONO I CIBI CHE CONTRASTANO IL DOLORE.
In questo articolo:

Non solo aspirina e paracetamolo. Per evitare le fastidiose crisi di mal di testa, possiamo limitare il ricorso all’armadietto dei medicinali e fare un giro dal fruttivendolo. Oltre alle cure mediche specifiche, alcuni alimenti infatti aiutano a combattere le cefalee in modo naturale.

Il mal di testa, la cui base resta una predisposizione genetica, viene scatenato da fattori quali lo stress, le variazioni climatiche, l’alterata qualità del sonno, il digiuno, le variazioni ormonali, l’abuso di cibi e bevande. 

Cibi contro il mal di testa: frutta e verdura sul podio

Tra gli alimenti anti mal di testa, i vegetali occupano un posto speciale. Frutta e verdura, ma anche i legumi, sono fonti di vitamine e minerali essenziali per il benessere di tutto l’organismo e in particolari condizioni aiutano a combattere anche emicranie e cefalee. Magnesio e potassio, per esempio, attenuano le cefalee tipiche della sindrome premestruale e del ciclo.

Ok dunque a centrifugati e frullati che, d’altra parte, aumentano l’idratazione dell’organismo, che a volte se carente è legata essa stessa all’insorgere all’emicrania. Le patate, meglio se cotte al forno con la buccia, sono un contorno ricco di potassio. Le mandorle forniscono un buon apporto di magnesio, insieme ad albicocche secche, legumi, riso integrale.

Via libera poi a tutti quei vegetali ricchi di acqua come la lattuga o l’anguria: un toccasana in estate anche per chi soffre di ritenzione dei liquidi. Lo zenzero è un ottimo antidolorifico e antinfiammatorio naturale, nel caso del mal di testa aiuta a percepire meno intensamente il dolore. Facendolo bollire e poi riposare in acqua per qualche minuto, diventa una tisana ricca e gustosa. Tra gli antidolorifici naturali – va bene anche per il mal di denti – troviamo anche il peperoncino fresco, da usare con moderazione.

Gli spinaci, quando consumati crudi a insalata, aiutano ad abbassare la pressione sanguigna e possono alleviare i dolori del mal di testa. I semi di lino contengono Omega 3, che presentano proprietà antinfiammatorie e aiutano a combattere le emicranie. Si possono consumare in aggiunta ai cereali della colazione o nelle insalate. Per chi non segue una dieta vegana, è consigliato anche il pesce fresco, ricco di acidi grassi essenziali che proteggono le arterie e abbassano il livello di colesterolo nel sangue prevenendo le malattie cardiovascolari. Per chi soffre di emicranie, è bene evitare carni e pesce conservati: questi alimenti infatti (salmone affumicato, salumi) contengono sostanze conservanti che scatenano il mal di testa.

Cibi contro il mal di testa: cosa evitare

Anche per i vegetali vi sono, però alcune eccezioni: meglio moderare il consumo di cipolle, crauti, olive e frutta secca. Si consiglia anche di non abbondare nel consumo di alimenti ad alto rilascio di istamina (responsabile di alcuni mal di testa) come pomodori, agrumi, banane. Esistono poi alcuni cibi contengono sostanze in grado di scatenare il mal di testa e che, dove c’è una predisposizione individuale, andrebbero completamente eliminati dalla dieta.

Via dunque a caffè, tè, merendine e altri cibi confezionati, cioccolato, alcolici, glutammato, latte e latticini, carne rossa. L’alcol, in particolare, genera emicrania di per sé quando consumato in dosi elevate. Nel caso dei vini, bisogna considerare che anche alcune delle migliori cantine utilizzano i solfiti: si tratta di sostanze conservanti che mantengono al meglio il prodotto ma sono in grado di scatenare il mal di testa.

Ultimi Post

Come iniziare a praticare yoga

Come iniziare a praticare yoga

Come iniziare a praticare yoga In questo articolo vogliamo darti dei consigli su come iniziare a praticare yoga, infatti, se stai leggendo questo articolo, probabilmente stai pensando di fare un corso di yoga oppure vuoi iniziare a fare yoga da solo per poi valutare...

4 Consigli per fare Yoga

4 Consigli per fare Yoga

4 Consigli per fare Yoga In questo articolo andiamo a descrivere 4 consigli per fare yoga e riteniamo che migliorare la propria pratica significhi evolvere in un percorso fisico, mentale e spirituale da un determinato punto, che potrebbe essere "la mia condizione di...

15 Minuti di esercizi da fare a casa

15 Minuti di esercizi da fare a casa

15 Minuti di esercizi da fare a casa Vuoi allenarti a casa ? Hai poco tempo ? Allora, eccoti 15 minuti di esercizi da fare a casa quasi tutti i giorni per avere un corpo allenato e stare bene fisicamente, mentalmente e lavorare anche di più! Conoscere una buona...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *